Le onde di Yemanjà e la forza rigeneratrice! (Buon Anno!)

introducing
Ti scrivo allo scadere dell’anno sperando che tu legga prima della mezzanotte di domani, per invitarti a fare un piccolo rituale in direzione della realizzazione dei tuoi sogni.
In ogni caso, se stai leggendo più avanti, non preoccuparti, potrai recuperare.
Ti spiego, Yemanjà, è nella tradizione afro-brasiliana, l’orixà, la forza elementale, l’archetipo del mare.
Forza femminile straordinaria, dea madre, detentrice delle più profonde qualità della generazione e della ri-generazione.
Simbolo di creatività, maternità, nascita e rinascita, rinnovo, purificazione, femminilità accogliente e determinata, dolce e morbida, ma forte e inglobante.
Yemanjà avvera i sogni, crea opportunità, ascolta le richieste, abbraccia la tua natura più vera, ti conosce, ti legge e ti accetta, ti comprende, ti culla.
Collega terre lontane toccando tutti i canti del mondo, ovvero diminuisce le distanze, fino a farle scomparire, parla tutte le lingue della terra, conosce i venti, le terre, gli uomini, le stelle e tutti gli astri.
Accarezza tutto e tutti, comprende, fortifica e protegge, ma soprattutto alimenta.
Produce e fornisce alimento prezioso, metabolizza e trasforma ogni scoria, con la sua immensa ed inesauribile forza rigeneratrice.
Pulisce l’anima, purifica il carma, riporta all’infanzia, proietta verso il futuro, nella prossima onda. Sempre uguale a se stessa e sempre diversa. Movimento perpetuo, respiro infinito, flusso incessante, maestosa presenza.
Nella notte di capodanno in Brasile, le persone si vestono di bianco per onorare questa dea del sincretismo religioso e gettano fiori nel mare (o simbolicamente nell’acqua, nelle città che non si affacciano sul mare) come richiesta e ringraziamento.
Rose bianche per ringraziare Yemajà e per rinnovare l’energia per il nuovo anno, per girare pagina e partire dal bianco pulito delle sue spume.
Rose rosse per le richieste di amore, passione e cosi via.
A mezzanotte si saltano le sette onde. letteralmente. Nell’acqua del mare, si scattano sette onde, una dopo l’altra. Ogni onda porta un ringraziamento e un desiderio.
Io ti invito, ovunque tu sia, a chiudere gli occhi domani notte e visualizzare il tuo mare e le tue onde e fare 7 piccoli salti, carichi di gratitudine e di fiducia verso il prossimo anno e la realizzazione dei tuoi intenti. (se puoi vestiti con i colori di Yemanjà)
Ti chiedo di ascoltare la forza di Yemanjà dentro di te, che come ogni altro archetipo esiste e pulsa in ognuno di noi, e accoglierla. 
Ti chiedo di prendere per mano la tua tua bellissima dea, dai vestiti d’argento e bianchi, e i lunghi capelli neri agghindati di perle e stelle marine dorate. Ti chiedo di affidarti a lei, come un bimbo alla sua mamma, ti chiedo di innamorarti della sua luce, la luce che brilla dentro di te e riconoscerne il percorso, la forza.
Ti chiedo di esprimere la tua gratitudine verso qualcosa che hai e/o che sei e ti chiedo di esprimere gratitudine per ciò che stai per raggiungere, seguendo con fermezza il canto del tuo intento, nel prossimo anno.
Sei già nella realizzazione dei tuoi sogni.
Goditi la serata, nel silenzio o in una festa, in solitudine o in moltitudine, in modo sacro o profano, goditela fino in fondo, gioisci, buttati nel rituale di passaggio dell’anno, onora e celebra questa fine di anno e l’inizio del nuovo. Canta, sogna, ringrazia e non cadere nella tentazione del cinismo, della negatività o di quello che molti chiamerebbero realismo.
Sii spudorato, sogna senza ritegno, senza giudizio, senza paura, senza limiti, espandi ogni tuo sogno e ogni tua gratitudine fino al massimo, e poi di più.
Gioca come un bimbo con le onde di Yemanjà, rispettane la sua grandezza e dialoga con la sua forza, grande alleata, che non ti abbandonerà mai.
Lasciati abbracciare. Lasciati cullare. Lasciati sostenere, Lasciati ispirare. 
Che il tuo anno sia il più meraviglioso finora e che sia l’inizio di una grande storia d’amore con te stesso, con la tua vera natura, con i tuoi sogni, il tuo intento più vero e il tuo Sè più intimo.
Che tu possa ridere e sorridere di gratitudine ogni giorno e respirare fiducia ad ogni tuo respiro. Che tu abbia determinazione e pace per raggiungere tutti i lidi che desideri.
Fammi sapere come è andata, per me la tua esperienza, il tuo feedback, sono davvero importanti. Puoi anche farmi domande scrivendo a me@valentinalattuadaweb.com o commentando i miei post qui sul mio sito www.valentinalattuadaweb.com, al quale ti invito a dare un’occhiata, dove per altro puoi ritrovare anche i post sugli altri orixà come Yansà, Oxóssi, Xangô, Oxúm o su altri argomenti che penso possano interessarti, come l’Integral Transpersonal Acting ( ITActing) o il Big Dream Surfing.
Se desideri, inoltre ho ancora qualche spot disponibile per chiamate (coaching calls) con me, leggi qui per capire meglio di cosa si tratta. Posso aiutarti con il Big Dream Surfing, per esempio.
E ricordati che a settembre iniziano i percorsi di gruppo a Milano!
Altrimenti, mi auguro che tu voglia continuare a leggere ciò che scrivo con il cuore per te.
A presto,
Valentina Diva Maria Lattuada