“ La manifestazione del sacro fonda ontologicamente il mondo. Nell’estensione omogenea e infinita dove non è possibile distinguere nessun punto di riferimento, e dove, pertanto, nessun orientamento può compiersi, la hierofania rivela un “punto fisso” assoluto, un “Centro”.
Mircea Eliade